martedì 4 dicembre 2012

POUR TOI, MON AMI...

Ci sono persone che incrociano il nostro cammino quasi per caso e poi, con il passare dei giorni, dei mesi, degli anni, assumono un valore inestimabile. Sono convinta che sia un Dono della vita, per non farci mai sentire soli.

Ecco, è proprio a uno di questi "doni" che voglio dedicare il mio post di oggi.

Ci conosciamo da 17 anni, ma per me è come se ci conoscessimo da molto, molto tempo prima. Anzi, credo che la nostra sia una conoscenza senza tempo.

Abbiamo condiviso momenti bellissimi e altri molto dolorosi, abbiamo riso, pianto, ci siamo arrabbiati, allontanati, ritrovati, allontanati e poi ancora ritrovati.

Sempre senza bisogno di troppe parole, perché noi già sappiamo.

Possono passare settimane senza vederci e quando poi accade è come se ci fossimo lasciati da poco meno di cinque minuti.

Non ci diciamo quasi mai "ti voglio bene", ma nei nostri cuori sappiamo che l'uno per l'altra correremmo in capo al mondo, senza esitazioni.

Oggi è il suo compleanno e questa crème brulée è tutta per lui.

Perché un po' ci assomiglia. Con quella sua crosticina dura al di fuori, ma che si spezza con un lieve tocco e lascia spazio a un cuore morbidissimo. A volte anche troppo.

E poi perché mi ricorda Il favoloso mondo di Amélie, che immediatamente mi riporta a uno dei nostri viaggi (forse troppo pochi)... Parigi... Montmartre... qualche anno (e qualche vita) fa... un piccolo bistrot...


INGREDIENTI (per 4 cocottes) 

250 ml di panna 
1 stecca di vaniglia
4 tuorli
80 g di zucchero semolato
zucchero di canna qb

PREPARAZIONE

Scaldate la panna in un pentolino senza portarla all'ebollizione, dopodiché toglietela dal fuoco e immergetevi una stecca di vaniglia tagliata nel senso della lunghezza e lasciatela in infusione per qualche minuto.

Nel frattempo sbattete i tuorli con lo zucchero semolato.

Togliete la stecca di vaniglia e versate la panna nel composto di uova e zucchero, amalgamando bene il tutto (l'importante è che la panna non sia troppo calda, altrimenti le uova "stracceranno"). 

Versate la crema nelle cocottes, che poi disporrete in una teglia da forno riempita di acqua fredda sino ai 2/3 dell'altezza delle cocottes.

Procedete con la cottura a bagnomaria nel forno preriscaldato a 180 °C per 30-35 minuti (forno statico).

Fate raffreddare la crema, poi cospargete la superficie con lo zucchero di canna che farete cristallizzare con l'apposito cannello (la prima volta che ho fatto la crème brulée, ho seguito la ricetta che consigliava di far caramellare la superficie mettendo le cocottes raffreddate sotto il grill del forno, ma il risultato è stato pessimo... Crema impazzita e io pure! Così mi sono attrezzata, comprando in un negozio di casalinghi il set apposito formato da 4 cocottes più cannello).

Bon Appétit


27 commenti:

  1. Una dedica stupenda.. un dolce meraviglioso.. sono certa che con questo inno all'amicizia avrà un sapore ancora più speciale! Complimenti sinceri, cara! Un abbraccione!

    RispondiElimina
  2. Un pensiero dolcissimo! Brava :)

    RispondiElimina
  3. Fortunata la persona cui hai dedicato un pensiero così pieno di sincerità! Il paragone fra la crema e la vostra amicizia è veramente ricca di sentimento! Un bascio,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Patty! In effetti il "segreto" della nostra amicizia è proprio qui, nell'assoluta sincerità (nessuno dei due avrebbe potuto fare il diplomatico, ma meglio così!).
      Un bacione!

      Elimina
  4. Ciao Alessia, capito "per caso" sul tuo blog! Molto bello! Mi è piaciuto tanto il post Banchetti letterari. Anche io, come te, amo la cucina, i vini (siamo sommelier mio marito ed io), i viaggi. Ho preparato proprio ieri la crème brulée...:-).
    Ciao, tornerò! E se ti va, passa da me... A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piacere Ros! Adesso ti "seguo" anch'io...
      Ho dato un'occhiata veloce al tuo blog (il tempo è troppo tiranno), ma prometto che tornerò presto con più calma :-)
      A presto!

      Elimina
    2. Ti aspetto allora ;-). Ciaooo

      Elimina
  5. Ciao, che bello rappresentare con un dolce un'amicizia così profonda, la dedica per il compleanno del tuo amico non poteva essere regalo più bello!!!
    Ti seguo e se ti fa piacere passa a trovarmi.
    A presto.

    RispondiElimina
  6. Ciao Laura, piacere!
    Vengo a fare un "salto" da te...
    A prestissimo!

    RispondiElimina
  7. Ciao Alessia, eccomi qui da te! Mi sono ritrovata immersa in un oceano di amore e di buone cose! Mi aggiungo volentieri anche io ai tuoi lettori e Tanti auguri al festeggiato, che con questa créme bruleé casca proprio sul morbido! A presto Angela

    RispondiElimina
  8. Ciao Alessia, la provo questa crème brulè! E' da tanto che la voglio fare, allora rubo la tua ricetta!!
    Un bacione e ci sono anche io con te da oggi!
    Mari

    RispondiElimina
  9. Alessia che bello questo post! Mi piacciono queste amicizie che sopravvivono al tempo e alle intemperie della vita..averne! Auguri al tuo speciale amico, a presto! Sandra

    RispondiElimina
  10. Una delle dediche più belle e commoventi che abbia mai letto! E' bello quello che hai scritto! Un abbraccio e complimenti per la crème brulè

    RispondiElimina
  11. Che meraviglia la creme brulee...un dolce coccolosissimo che amo tantissimo!!!

    RispondiElimina
  12. che bella !!!!!! ^-^ complimenti bravissima =)
    ciao a prestoo

    RispondiElimina
  13. Ciao Alessia mi ritrovo nelle tue parole e associo una persona. E' proprio vero: alcune persone conosciute per caso si rivelano poi importanti e sicrea un'alchimia che agli altri sfugge. La creme brulèè non l'ho mai preparata...mi intimorisce un pò ma magari è la volta buona che ci provo. A presto
    fulvia

    RispondiElimina
  14. Capisco la sensazione, quando io guardo il mio fratellone negli occhi vedo una parte di me.
    Io e lui, il mio migliore amico da circa 10 anni ma in realtà da tutta una vita.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto Barbara, proprio così... Più tardi vengo a "trovarti".
      Buona giornata anche a te!

      Elimina
  15. Bella storia e bella dedica e...bella anche la crème brulée
    brava!!

    RispondiElimina
  16. il tuo amico è molto fortunato ad averti, capisco quando dici non importa dirsi ti voglio bene, tanto lo sappiamo, sono anch'io così... grazie di essere passata da me.... mi lasci un po' della crema? sembra proprio deliziosa!
    baci
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo fortunati entrambi, Sandra...
      E per la crema, accomodati pure ;-)
      Baci!

      Elimina
  17. Ciao Alessia! spero non ti spiaccia ma mi sono unita ai tuoi followers....sono capitata qui per caso e leggendo la tua descrizione ho rivisto un po' di me...perchè foto...cucina...buon cibo...bè fa parte anche di me sai?
    e questo ultimo post lo comprendo benissimo perchè anche io ho un'amica così...è come fosse mia sorella...se ti fa piacere passa a trovarmi...io passerò prestissimo...un bacione

    RispondiElimina
  18. Ciao Alessia ecoomi qui a curiosare nel tuo blog, voglio farti i complimenti per il blog e per la crema deliziosa e in più perché hai una bellissima amicizia che distanza e tempo non scalfisce :) Rosalba

    RispondiElimina
  19. Passata a fare un giro qui e ...è davvero carino!! Su quale ricetta potevo salutarti se non sulla creme brulee? E' il dolce preferito del mio fidanzato ma non mi sono mai cimentata nel prepararlo..questa è un'occasione...grazie! :) un bacio e buona giornata!

    RispondiElimina