giovedì 12 settembre 2013

POMODORI NERI RIPIENI DI RISO ALLA GRECA

Ciao amici! 

Non so da voi, ma qui settembre ci sta regalando ancora delle belle giornate di sole, con cielo blu e un tiepido venticello... 

E allora perché non approfittarne per preparare ancora qualche piattino fresco, sfizioso e al tempo stesso leggero? 

Conoscete il pomodoro nero di Crimea
Bello e buono, essendo più ricco di licopene rispetto ad altri pomodori, il nero di Crimea è anche un'ottima fonte di antiossidanti. 

Se volete seguirmi in cucina, lo trasformiamo in un simpatico contenitore per un'insalata di riso alla greca... 


INGREDIENTI (per 4 persone)
4 pomodori neri di Crimea
240 g di riso
150 g di feta
20 pomodori datterini
20 olive nere denocciolate 
Un mazzetto di basilico 
Olio extravergine di oliva
Sale 

PREPARAZIONE 
Tagliate la calotta dei pomodori, svuotateli e capovolgeteli su un foglio di carta assorbente. 

Lessate il riso in acqua salata, scolatelo e lasciatelo raffreddare condendolo con un filo d'olio extravergine d'oliva. 

Tagliate in quattro i datterini, uniteli alla feta a cubetti, alle olive e al basilico spezzettato. 

Mescolate tutti gli ingredienti con il riso, aggiustate di sale e irrorate con l'olio. 

Farcite i pomodori con l'insalata di riso e... buon appetito! 

In abbinamento i sommelier di ENOPATIA consigliano: 

Falanghina dei Campi Flegrei doc - Grotta del Sole. 

Nei pressi del golfo di Napoli, in una zona di vulcanesimo recente ancora in atto, ossia i Campi Flegrei, trova la sua migliore espressione il vitigno Falanghina. Tipico della Campania, dove ha trovato fortuna anche nel Sannio beneventano e in Irpinia, trova caratteristiche uniche qui, nei pressi di Pozzuoli, ove è sopravvissuta a piede franco. La ricca mineralità del sottosuolo, unito ad una fine nota iodata del mare, assai prossimo, esaltano le fini note aromatiche del vitigno, con espressioni di mela e fiori bianchi di campo. In bocca è caratterizzata da buona freschezza e sapidità.

Ps: grazie a Marco per la fonte d'ispirazione... 





lunedì 2 settembre 2013

MEZZELUNE AL CACAO E ARANCIA

Buon lunedì gente! 

Durante gli ultimi scampoli di vacanza, mi sono dilettata a inventare qualche nuova ricetta, soprattutto dolce. 

Eh sì, perché alla fine il mio grande amore è la pasticceria, da sempre. 

Realizzare dolci è un'ottima terapia per i miei momenti malinconici e allo stesso tempo una sferzata di creatività per quando sono particolarmente felice (come in questo periodo, ma non diciamolo troppo forte...). 

Qualche mese fa mi è stato regalato un vasetto di marmellata di arance, al quale non sapevo bene quale destino sarebbe toccato in sorte... 

Ieri l'illuminazione, pensando a una delle golosità che amo di più, peccaminosa e raffinata al tempo stesso: le scorzette d'arancia ricoperte di cioccolato fondente. 

Così sono nate queste mezzelune al cacao ripiene di marmellata di arance.

Seguitemi in cucina, per un risultato da veri gourmet... 



INGREDIENTI

Per la pasta frolla: 
350 g di farina 00
200 g di burro freddo
1 uovo grande
120 g di zucchero a velo vanigliato
30 g di cacao amaro in polvere
Un pizzico di sale 

Marmellata di Arance 

PREPARAZIONE 

Preparate la pasta frolla unendo prima l'uovo, lo zucchero a velo, il burro a pezzetti e il pizzico di sale. 

Aggiungete la farina e il cacao e formate un panetto che lascerete riposare in frigorifero per almeno una mezz'ora. 

Stendete la frolla dello spessore di circa 5 mm e ricavatene dei dischetti di 7 cm di diametro. 

Farciteli con un cucchiaino di marmellata e richiudeteli dando la forma di mezzaluna. 

Sigillate i bordi con i rebbi della forchetta e infornate a 180 gradi per 10 minuti. 

Buon Appetito!