lunedì 24 giugno 2013

IL MIO AMORE PER LE ACCIUGHE... ANCORA PIU' GRANDE!

Buon lunedì amici!

Spero che per tutti voi la settimana sia iniziata nel migliore dei modi, come per me.

Come sapete, sabato scorso mi sono trasferita per un giorno in quel di Alessandria, in occasione della "Maratonda dell'Acciuga". Prima edizione e un successo che ha superato le già rosee aspettative. 

Complice il bel tempo, la Cittadella si è animata dalle 18 sino a tarda serata di una miriade di persone, che hanno apprezzato la protagonista dell'evento, declinata in diverse versioni. 

Una su tutte: le acciughe fritte! 

Ed è qui che sono entrata in gioco anch'io... 

Abbiamo iniziato la mattina pulendo e sfilettando acciughe (220 kg!!!) per proseguire poi nel pomeriggio con l'impanatura e poi via con la frittura! 

E' stata un'esperienza indimenticabile, per la quale ringrazio l'ideatore di tutto questo: Davide Valsecchi della Gastronomia Ittica Gelo Club (se volete conoscerlo meglio, leggete qui). 



Con passione, umiltà e determinazione è riuscito a coordinare perfettamente una squadra di volontari tra le più affiatate e collaborative che abbia mai visto. E io sono ben orgogliosa di averne fatto parte.  

Ciliegina sulla torta... Sapete chi è stata la nostra prima "cliente"? Benedetta Parodi, accompagnata dalle sue bambine. Simpatica e alla mano, eccola qui con parte dello staff (tra cui la sottoscritta): 



Certo che ripensando a due giorni fa, mi sta tornando un languorino... 

Che dite, andiamo in cucina a preparare una ricettina facile, leggera e gustosa? Ecco qui i miei spiedini di acciughe gratinati al forno, ottime come antipasto o per l'aperitivo :-)



INGREDIENTI (per 2 persone)

12 acciughe fresche
Pan grattato qb 
Parmigiano grattugiato qb
Olio Extravergine di Oliva qb
Insaporitore Ariosto per pesce qb

PREPARAZIONE 

Togliete la testa alle acciughe, evisceratele e sfilettatele ricavandone da ognuna due filettini. 

Preparate una panatura con pan grattato, parmigiano grattugiato e insaporitore Ariosto per pesce. 

Bagnate la panatura con un po' di olio, per ottenere un composto simile alla sabbia bagnata. 

Mettete la panatura su ogni filetto che poi avvolgerete su se stesso. 

Fissate due rotolini di acciuga per volta con uno stuzzicadenti, alternandoli con una foglia di alloro. 

Disponete gli spiedini su una teglia rivestita con carta forno, cospargete con un pochino di panatura avanzata e infornate a 180 °C per circa 10' in modalità ventilata. 

Buon Appetito!!! 

*** 


In abbinamento i sommelier di ENOPATIA consigliano:

Sicilia IGT "Pian del Grigno" - Torre Favara

"Questo Chardonnay in purezza, prodotto a Mazzarino (CL) e vinificato in acciaio, si distingue per la bella acidità, unita al buon corpo e all'ottima beva, che ne fanno un ottimo compagno per lo spiedino di acciughe. I sentori olfattivi sono i classici del vitigno: banana, fiori bianchi, pesca, non troppo spinti, ma tesi a valorizzare la delicata mineralità del sottosuolo calcareo. Indice, questo, di grande pulizia enologica, che non si abbandona alle facili piacevolezze aromatiche, ma va oltre: consegnandoci un vino di pronta beva, elegante e dall'ottimo rapporto qualità-prezzo."

Un brindisi speciale ai miei compagni di Maratonda!!!





   

2 commenti:

  1. Bella esperienza e che buoni gli spiedini. Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero bellissima Giovanna! Un bacione anche a te e auguri per ieri (un pochino in ritardo...).

      Elimina