venerdì 14 giugno 2013

BISCOTTI SALATI AL ROSMARINO PER UN APERITIVO "HOMEMADE"

Buongiorno amici! 

Ed eccoci finalmente arrivati a venerdì... 
Ancora poche ore di lavoro e poi, per molti di noi, inizierà il primo week-end estivo vero e proprio. 

E per festeggiare cosa c'è di meglio di un bell'aperitivo con gli amici, organizzato in terrazza o, per chi può, in giardino? 

Per l'occasione vi suggerisco una ricettina facile facile, ma dal risultato assicurato: i biscotti salati al rosmarino

Ho scovato questa ricetta poche settimane fa e ho subito voluto testarla... Un successone! 

Le mie "cavie" ne sono rimaste più che soddisfatte (e la mia casa ha profumato di rosmarino per tutto il giorno). 

Grazie a un prezioso suggerimento ho apportato solo una piccola modifica alla ricetta originale, aumentando la quantità di ricotta nell'impasto e riducendo leggermente quella del burro. 

In questo modo i biscotti sono ugualmente friabili, ma più leggeri e meno stucchevoli. 

Li volete preparare con me? 



INGREDIENTI (per circa 20 biscotti)

150 g di farina 00
100 g di  ricotta vaccina fresca
70 g di burro
3 g di sale fine
2 cucchiai di rosmarino fresco sminuzzato

PREPARAZIONE 

Montate il burro e la ricotta sino a ottenere un composto bello spumoso. 

Aggiungete il sale e il rosmarino sminuzzato con la forbice.

Unite la farina e lavorate fino a ottenere un impasto sodo e compatto (senza surriscaldarlo troppo... l'ideale è utilizzare la planetaria con la "foglia"). 

Date all'impasto la forma di una salsicciotto, ricopritelo con carta forno e lasciatelo solidificare in frigorifero per almeno due ore (oppure, se non avete tempo, in freezer per 30').

Affettate il salsicciotto con un coltello ben affilato ricavando delle fettine alte circa 7 mm.

Disponetele su una placca rivestita di carta forno e cuocetele a 180 °C per 30' circa (forno statico).

Sfornateli, lasciateli raffreddare e serviteli ai vostri ospiti (oppure, se volete farne qualcuno in più, potete tranquillamente conservarli in una scatola di latta per alcuni giorni). 

***


In abbinamento i sommelier di ENOPATIA consigliano: 


Riviera Ligure di Ponente DOC Pigato 2012 "Majé" 

  
"Il classico vitigno del Ponente Ligure ci dona questo vino bianco dallo splendido aspetto paglierino brillante e dai profumi di fiori bianchi, limone e pesca bianca, dall'ottima freschezza che ne invoglia la beva. 
Le vigne di questa piccola ma eccellente azienda di Ranzo (IM), nell'entroterra tra Albenga e il Colle di Nava, sono frammiste a terrazze ove il rosmarino regna sovrano: l'abbinamento ci farà respirare questo scorcio di Liguria dove tenacia e coraggio permettono all'uomo di ottenere questi preziosi frutti della terra." 




Nessun commento:

Posta un commento