venerdì 11 gennaio 2013

TORTA TENERINA... UN COLPO DI FULMINE!

Negli ultimi tre anni ho girato l'Italia soprattutto per lavoro, cercando (quando possibile) di rubare qualche attimo per vedere, conoscere, assaporare... 
Ogni tanto, però, "capita" che la gastronomade gironzoli per la Penisola anche da turista :-) 

Proprio durante una mini vacanza di qualche anno (e vite) fa, che mi sono ritrovata nell'incantevole città di Ferrara per assistere al "Buskers Festival", spettacolare rassegna internazionale dei musicisti di strada, che si svolge tra la fine di agosto e l'inizio di settembre.  
In quell'occasione ho pernottato presso l'Agriturismo "Alla Cedrara"... Luogo incantevole a soli 7 chilometri dal centro storico (agevolmente raggiungibile in bici), con splendide camere eleganti (ma non troppo) e un magnifico giardino in cui nei mesi estivi viene servita la prima colazione. 
Eh già, la prima colazione... E' stato proprio in quel frangente che ho conosciuto uno dei miei grandi amori, ancora oggi confortevole rifugio nei momenti "no": la torta tenerina

Leggenda vuole che fosse nota sin dagli inizi del '900 come "Torta Regina del Montenegro", in onore di Elena Petrovich del Montenegro, convolata a nozze con Vittorio Emanuele III nel 1896. Le cronache rosa dell'epoca parlano di un vero e proprio colpo di fulmine tra i due e la regina divenne nota come la sposa dolce dal cuore tenero, paragonabile a un dolce dall'interno languidamente morbido... La torta tenerina, per l'appunto! 

Come per tutte le ricette della tradizione, ne esistono innumerevoli varianti. Io mi affido a quella donatami dalla proprietaria della Cedrara... Dopotutto il controllo qualità l'ho fatto (e posso confermare che mi è venuta esattamente come la sua!).

INGREDIENTI

200 g di cioccolato fondente
100 g di zucchero
100 g di burro
3 uova
1 cucchiaio di farina 00
1 bustina di vanillina



PREPARAZIONE

Fondete il cioccolato a bagnomaria (o nel microonde) e aggiungete il burro a pezzetti per farlo sciogliere.

Sbattete i tuorli d'uovo con lo zucchero sino a ottenere un bel composto bianco e spumoso. 

Aggiungete la vanillina e la farina.

Quando il cioccolato sarà tiepido, unirvi il composto di tuorli, zucchero, farina e vanillina.

Montate gli albumi a neve ben ferma e uniteli alla crema di cioccolato, sempre mescolando delicatamente dal basso verso l'alto. 

Versate l'impasto in una teglia imburrata e infarinata del diametro di 20 cm.

Cuocete nel forno preriscaldato a 180 °C per 30 minuti (forno statico).

Il risultato dovrà essere una torta non particolarmente alta (non c'è lievito), 
con una crosticina quasi meringata all'esterno e un morbidissimo cuore all'interno.

Con questa ricetta vi auguro un buon week-end "coccoloso", 
sia da soli, sia in dolce compagnia... 

A presto gente!



8 commenti:

  1. Gnam!!!!! Queste torte al cioccolato mi piacciono un sacco! Proverò a farla!
    Ciao Ale buon week end anche a te!
    Mari

    RispondiElimina
  2. Anche a te ha fatto questo effetto? Ahah! :D Si, proprio un colpo di fulmine.. anche se ancora non ho trovato nulla che mi emozioni come i tortini fondenti all'85%!! Un abbraccio e grazie della ricettina :)

    RispondiElimina
  3. questa torta diventa davvero una piccola droga!

    RispondiElimina
  4. la torta tenerina!Dio mio che gola!ne mangerei un pezzettone:)

    RispondiElimina
  5. io ho sempre voluto vedere quella manifestazione ma non ci sono mai andata... i miei zii sono di Ferrara e questa torta la conosco bene, e' veramente sublime sentire il gusto che si scioglie in bocca :)
    baci

    RispondiElimina
  6. Uhhhh la tenerina! E' la torta che faccio più spesso visto il clamoroso successo con gli amici (e con il mio gusto!). Io la faccio in modo leggermente diverso ma il risultato è squisito, cioccolato e zucchero di canna creano un mix IRRESISTIBILE!
    Bacini

    RispondiElimina
  7. un cucchiaio di farina a cosa corrisponde?

    RispondiElimina