giovedì 4 aprile 2013

CAPESANTE GRATINATE ALLA RASPADURA

Buon pomeriggio amici!

Sarà che la pioggia incessante non aiuta, sarà l'aria di crisi generale... fatto sta che le mie batterie sono decisamente scariche. 

Purtroppo in questo periodo sono a corto di stimoli, anche nel dedicarmi a ciò che più amo. Quindi anche il tempo in cucina è ridotto ai minimi termini. 

Ma dopo 31 anni di convivenza forzata con me stessa mi conosco bene e quando arrivo a questi estremi l'unica soluzione è dare una bella virata alla mia vita, in cerca di lidi più prosperi. 

Spero di riuscire a farlo, presto.

Nel frattempo approfitto delle ricettine sfiziose della mia mamma, da cui attingerò per proporvi queste gustose Capesante gratinate alla Raspadura (vi ricordate di questo formaggio? Ve ne ho parlato qui qualche giorno fa).


INGREDIENTI (per 4 persone)

4 Capesante (con il loro guscio)
Pane Grattugiato qb
Prezzemolo tritato qb
1 spicchio d'aglio (facoltativo)
Sale qb
Olio Extravergine di Oliva (io Masseria Tinelli)

PREPARAZIONE

Lavate i frutti delle capesante, togliete il corallo e tagliatele a bocconcini.

Rimettete i dadini di capesante nelle conchiglie pulite e cospargetele con una panatura di pane grattugiato, prezzemolo e aglio tritati e aggiustate di sale. 

Irrorate con un filo di olio extravergine d'oliva e completate con sfoglie di Raspadura Bella Lodi. 

Infornate a 180 °C (possibilmente ventilato) fino alla gratinatura desiderata (circa 12').

Un bel bicchiere di Gewurztraminer Tramin e l'antipasto è servito! 

  




12 commenti:

  1. Uhmmm que rico!!! Me encanta tu blog, me quedo siguiéndote!!
    Saludos desde Madrid
    Bss

    RispondiElimina
  2. Ti capisco stella. Anche io sono scarichissima, ma ormai da tempo. Spero proprio che qualcosa cambi, di avere la forza di farlo cambiare.. Io ti auguro presto di ritrovare il tuo sole. TVB. Complimenti per queste capesante! Un baciotto.

    RispondiElimina
  3. Gustose queste capesante! una grattatina di tartufo nero ci sarebbe stata proprio bene...ti abbraccio,Peppe

    RispondiElimina
  4. Ciao, non ho mai assaggiato una capasanta, qui non sono di casa. Vedendo le tue spero di farlo presto :-)

    RispondiElimina
  5. sembra che l'umore basso sia comune a molte, nemmeno io mi dedico più di tanto alle cose, qualsiasi cosa, sembra tutto inutile! Poi mi dico, dai forza che qualcosa succederà!! Così lo dico pure a te cara, cerchiamo di non perdere la fiducia!
    Adoro le cappesante e le tue sono spettacolari!!!

    RispondiElimina
  6. Hanno proprio un aspetto delizioso!!

    RispondiElimina
  7. Anche il mio umore non è ai massimi livelli in questi giorni. E ho notato che non sono l'unica a sentirmi così.
    Dai che appena arriva il caldo, la voglia di dedicarci alle cose che ci piacciono di più ritornerà!
    Capesante deliziose, le adoro!

    RispondiElimina
  8. Mi spiace che tu non sia nella tua forma migliore e ti auguro do trovare presto lo spirito e la forza che ti consentano di fare le tue scelte. Ottime le capesante, hanno un ottimo aspetto. Un abbraccio e tantissimi auguri.

    RispondiElimina
  9. Amica, come ti capisco... Siamo nella stessa situazione...
    Mi sento demotivata e stanca, e anche io come te ho bisogno di una virata, di un cambiamento...
    Speriamo di farcela presto!
    Ti mando un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  10. Grazie mille a tutti voi per i messaggi, soprattutto quelli di "conforto".
    Vi abbraccio, uno per uno.
    E in bocca lupo a tutti noi...
    Baci

    RispondiElimina
  11. Alessietta, su, sei bella giovane simpatica con tutta la vita davanti... hai voglia di quante belle virate potrai dare, basta solo quel pizzico di coraggio per buttarsi. Ogni scelta sarà difficile, ma si dovrà fare! Un bascio e complimenti per le capesante!

    RispondiElimina
  12. Ti capisco... spero tu riesca presto a trovare nuovi stimoli e soddisfazioni.
    La tua ricetta è davvero appetitosa, sono curiosa di assaggiare le capesante con un formaggio come la raspadura.

    RispondiElimina