lunedì 11 marzo 2013

IL GUSTO DI DIRE: STOP AGLI SPRECHI!

Buon lunedì amici!
Non so se lo sapete, ma all'inizio di gennaio il Parlamento Europeo ha stabilito che il 2013 dovrà essere l'anno contro gli sprechi alimentari. E, ovviamente, non solo a parole.
L'obiettivo, infatti, è quello di decurtare del 50% lo spreco di generi alimentari entro il 2025. 
Attualmente nel Mondo circa 900.000.000 di persone soffrono la fame e un terzo del cibo prodotto a livello mondiale per il consumo umano viene buttato (1,3 tonnellate!).
I dati sono, oltreché allarmanti, a dir poco assurdi. E tutti noi, nel nostro piccolo, possiamo contribuire a un'importante svolta. 
Innanzitutto, acquistando solo e soltanto lo stretto necessario e poi imparando a rielaborare nelle nostre ricette anche quelli che solitamente consideriamo "scarti", ma che in realtà ci permettono di ottenere piatti buoni e gustosi (molto spesso anche migliori da un punto di vista nutrizionale). 

Una delle pioniere dell'Ecocucina è Lisa Casali, che io seguo da diversi anni nelle sue apparizioni televisive, attraverso il suo blog (www.ecocucina.org) e leggendo i suoi libri.
E oggi vi proporrò proprio una sua ricettina, che ieri ho riproposto insieme alla mia mamma...

Nonostante la pioggia insistente, la primavera è ormai alle porte e con lei arrivano tanti fantastici prodotti della terra che si risveglia, come gli asparagi. 
In media scartiamo circa il 50% degli asparagi che portiamo a casa, mentre con questa ricetta vedrete che anche i gambi diventeranno un ingrediente super interessante!

Allora andiamo in cucina, a preparare i nostri CESTINI DI PANE AI GAMBI DI ASPARAGI.

  
  INGREDIENTI (per 6 cestini)

I gambi di un mazzo di asparagi*
La parte verde di un cipollotto
6 fette di pan carré
50 g di formaggio tipo crescenza
Olio extravergine di oliva 
1/2 bicchiere di brodo vegetale
Sale e Pepe

PREPARAZIONE

Lavate i gambi degli asparagi e la parte verde del cipollotto e tagliate il tutto a fettine sottili.

Fate appassire il cipollotto in una padella con un filo d'olio, poi aggiungete le rondelle di gambi di asparagi, fate insaporire qualche minuto poi aggiungete il brodo e lasciate cuocere a fuoco basso fino a quando questo non sarà evaporato. 

Spegnete il fuoco, lasciate intiepidire e frullate il tutto fino a ottenere una bella cremina densa (aggiustate eventualmente di sale e pepe).

Nel frattempo accendete il forno a 180 °C.

Appiattite le fette di pane con un mattarello per renderle belle sottili. 

Spennellate le fette con un'emulsione a base di un cucchiaio d'olio e un cucchiaio d'acqua.

Disponete ogni fetta all'interno di uno stampino in alluminio (come quelli per i muffins) precedentemente unto, formando un cestino.

All'interno di ogni cestino mettete un cucchiaio abbondante di crema di asparagi e uno di crescenza.

Infornate per circa 20 minuti, sfornate, lasciate intiepidire e... 
buon appetito!

*(i gambi di asparagi si possono sostituire con baccelli di piselli 
o foglie esterne di carciofo)





21 commenti:

  1. ecco, io sono d'accordo, basta sprechi! bisogna cominciare con la cucina del recupero! bellissimi i tuoi cestini!
    baci
    Sandra

    RispondiElimina
  2. Complimenti ottima idea,sono daccordissimo con la filosofia della cucina del recupero!!!

    RispondiElimina
  3. gran bel piatto povero...ma gustoso! e poi anche sostanzioso .....complimenti per la tua versione. un abbraccio,peppe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Peppe, sono proprio i miei piatti preferiti...
      Un abbraccio!

      Elimina
  4. Il sito è molto interessante, lo consulterò di certo, grazie Alessia! Bella anche la ricetta che hai scelto...adoro gli asparagi! Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Ricetta interessantissima e un utilizzo perfetto degli asparagi! Cara, la voglio assolutamente provare!! Un abbraccio grande grande... speriamo sia l'anno giusto contro ogni spreco!! :D Un bacione!

    RispondiElimina
  6. Hai assolutamnete ragione...basta con gli sprechi bisogna imparare dalle nostre nonne!!!
    Questi cestini sono ottimi davvero...

    Un abbraccio
    monica

    (fotocibiamo)

    RispondiElimina
  7. Diciamo che nel mio piccolo cerco già di adottare una linea antispreco in cucina...notte cri

    RispondiElimina
  8. Grazie Alessia! Per la segnalazione , per la ricetta, per il link .I cestini sono molto belli , brava!

    RispondiElimina
  9. Tesoro, con me sfondi una porta aperta, brava :)

    RispondiElimina
  10. Bello e interessante il tuo blog! Mi sono appena iscritta ! Vieni a trovarmi anche tu! Ti aspetto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vengo subito a trovarti Mary, grazie! :-)

      Elimina
  11. Ciao Alessia, hai ragione, davvero un bell'obiettivo questo del parlamento europeo, e come ci mostri tu, basta poco per metterlo in pratica!
    From Pollaio with love!

    RispondiElimina