lunedì 26 agosto 2013

TEGOLE VALDOSTANE

Ben ritrovati amici!

Dopo quasi una settimana dal rientro dalla Corsica, sono tornata al lavoro. E sono anche tornata in cucina, con una grande voglia di sperimentare nuove ricette.

Chiaro segnale della rinnovata voglia di vivere che mi ha travolto, dopo una lunga attesa fatta di alti e bassi, di periodi bui e barlumi di una Luce che finalmente è arrivata.

Proprio per questo, la mia prima ricetta post rientro non può che essere quella delle Tegole Valdostane, con le quali ho suggellato l’alba di questa mia nuova vita.

Per chi non le conoscesse, si tratta di cialde tonde e sottili tipiche della Valle d’Aosta, a base di nocciole. 

Originarie della Normandia, furono scoperte e portate ad Aosta negli anni ‘30 dalla famiglia di pasticceri Boch, che perpetuano la tradizione nel Caffè di Piazza Chanoux.

La loro ricetta rimane ovviamente segreta… Se volete, potete provare con la mia…


INGREDIENTI (per circa 40 tegole) 

100 g di farina 00
100 g di albumi (circa 3 uova grandi)
100 g di nocciole tritate finemente
100 g di burro morbido
100 g di zucchero a velo 

PREPARAZIONE 

Unite tutti gli ingredienti sino a ottenere un composto cremoso e omogeneo. 

Formate dei dischi molto sottili del diametro di 10 cm circa sulla carta forno, aiutandovi con il dorso del cucchiaio. 

Infornate per pochi minuti a 200°C (regolatevi in base al vostro forno... dopo la prima infornata ho capito che il confine tra "dorate" e "bruciate" è questione di secondi...).

Un consiglio? Degustatele con un buon bicchiere di Ratafià... 


Nessun commento:

Posta un commento